Proteste a Tirana: Ex prigionieri politici si danno fuoco in piazza

Non sono bastate le proteste e gli scioperi della fame per attirare l’attenzione del governo, così lo scorso venerdì  i 24 ex prigionieri politici che ancora aspettano più del 90% del risarcimento che lo stato aveva promesso loro per gli anni di maltrattamenti, soprusi e torture subiti durante la dittatura, sono scesi in piazza e si son dati fuoco. Una protesta attraverso la quale gli ex prigionieri sperano di essere ascoltati e poter ricevere i 2000 leke -poco meno di 15 euro- che spettano loro per ogni giorno di prigionia.

Share This

About the author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *