Piramide di Enver Hoxha, Tirana

Piramide di Enver Hoxha, Tirana

tirana0117

Nel 1988 fu inaugurato nel centro di Tirana il mausoleo di Enver Hoxha. Progettato dalla figlia e dal genero del dittatore (Pranvera Hoxha e Klement Kolaneci), questo imponente e maestoso edificio piramidale fu utilizzato solo per pochissimi anni per ricordare il leader comunista. Dagli anni ’90 infatti, caduto il regime, la piramide cambiò nome, fu intitolata al costituzionalista Pjeter Arbnori (noto come il Mandela dei Balcani), e cambio anche destinazione d’uso, diventando prima centro culturale, poi sede di una tv, poi ancora spazio congressuale e locale notturno. Amata e odiata dagli albanesi, la Piramide è stata infine abbandonata a sé stessa in quest’ultimo decennio.

Tirana-Piramide

Nel 2010 il governo di centro destra, considerandola una ferita aperta nel cuore di Tirana, ne propose la distruzione, per fare spazio alla nuova sede del parlamento. Questa proposta accese un forte dibattito con coloro che invece considerano un errore l’abbattimento di questo questo edificio e propongono anzi, che venga utilizzato come spazio museale che mostri ai giovani gli orrori del regime. Numerosi artisti e intellettuali si sono mobilitati per dire no all’abbattimento della Piramide, fra questi ricordiamo l’italiano Stefano Romano con la sua performance “HISTORI-HISTERI“. Probabilmente, visto il cambio di governo (giugno-2013) la proposta del 2010 verrà messa da parte… Noi lo speriamo…

.

Share This

About the author

2 comments

  1. danilosbrana

    Purtroppo il comunismo ha lasciato sangue ovunque alla pari del nazifasismo. Questa ideologia perversa andrebbe messa al bando

  2. danilosbrana

    Comunismo e nazifascismo sono ideali perversi
    Milioni di morti ,crudelta’ inaudite, sadismo, violenze e terrore. Mi addolora che oggi in Albania ci sono dei criminali di Oxha che circolano tranquillamente per le citta’. Questi criminali devono essere rintracciati come abbiamo fatto per i nazisti e affidarli per sempre al carcere. Gli assassini,i sadici,i fautori di ogni persecuzione devono pagare e finire i loro giorni nelle prigioni. prof. danilo sbrana ,premio “Halisky” per la cultura europea. Scrittore e poeta . In uscita il mio ultimo libro “SKANDERBEG,aquila Balcanica”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *